Sara Tamburro

Videomaker

Framment-Azione si propone come un?opera facilmente fruibile attraverso un?installazione video che puo? essere di qualunque dimensione. L?idea nasce dall?unione della danza con le arti visive. Una scomposizione del movimento ripresa dalla scomposizione e moltiplicazione del corpo in video. E? l?astrazione di due corpi che danzano. Framment-Azione in quanto il corpo pur frammentato e frazionato produce un?azione fine a se stessa, decontestualizzando l?immagine classica del corpo intero che crea movimento e dinamica. Il corpo di divide, si moltiplica. E? il nostro essere moderni, e? la possibilita? di moltiplicare se? stessi, vedersi da fuori talvolta senza riconoscersi per poi tornare ad una visione unitaria. E? il continuo passaggio da movimento a immagine e da immagine a movimennto. Una sorta di ?foto-coreografia? La scelta di colori scuri asseconda la scelta di una ripresa dall?alto ed una frontale a livello del pavimento per dare idea di terreno. Di figure che tendono verso l?alto ma restano nella loro dimensione pur scomposta ma ?schiacciata? verso il basso. Framment-Azione esplora nuove immagini e possibilita? di movimento che senza l?aiuto della grafica video non si potrebbero ottenere. E? un opera autobiografica e referenziale dell?autrice essa stessa danzatrice ed editor video. Rientra nell?ambito di forma d?arte ottenuta con pochi mezzi. Due videocamere ??amatoriali?? ed una sala danza adibita a teatro di posa.